Lo Scintillio

La luce nascosta nelle cose

Month: aprile 2018

Certe Coincidenze

Una amica mi consiglia di ascoltare Rachmaninov. Scelgo un lavoro a caso e un pezzo mi colpisce tra tutti gli altri. Glielo dico e lei, sorpresa, mi rivela di avere una sorta di ossessione proprio per quel brano ma di non avermelo detto per non condizionarmi. Cosa sono queste coincidenze? Sono accidenti della statistica, numeri vincenti usciti dalla roulette cosmica o forse…una temporanea apertura di una finestra su di una realtà più ampia? Quello che ci appare come un casuale e sorprendente allineamento di schemi segue in realtà logiche e regole che semplicemente non conosciamo. Fili di una ragnatela immateriale, troppo sottili perché possiamo vederli, li sentiamo però quando ci sfiorano il viso. Spontaneo in questi casi cercare antichi legami e significati nel passato della nostra anima. Forse ricordi di legami di vite precedenti. O forse, erriamo. Vediamo il tempo come un fiume che scorre in una sola direzione, in cui solo il passato può influire sul presente.

 

La freccia del tempo è una illusione e la direzione è in realtà arbitraria. Perché non pensare a legami del futuro che si riflettono nel presente? Che il futuro condizioni il presente, che le cose che devono ancora accadere, condizionino quelle che sono già accadute. Ricordi di vite future?

 

Il fiume del tempo scorre nei due sensi.

Povertà e Ricchezza

Occorre abituarsi alla povertà. Non sappiamo cosa ci riserva il futuro e cosa potremo tenere con noi. Tutte le nostre ricchezze materiali possono esserci tolte. Ciò che nessuno può toglierci è la ricchezza interiore, quella spirituale. Questi sono i veri tesori, per cui vale la pena lasciare tutto.

Chi Incontriamo Nei Sogni?

Chi sono le persone che si incontrano nei sogni? A volte sono le persone che conosciamo e che ci circondano nel mondo da vegli. Nei sogni incontriamo i loro simulacri, trasfigurati dal decantare nel nostro io. Altre volte, invece, e sono sogni speciali, si incontrano persone che non abitano nel mondo della veglia. Talvolta queste persone sono portatrici di una bellezza sconvolgente. Alcune di queste apparizioni sono così belle che a vederle il respiro si ferma quasi. Si mostrano per pochi secondi, luminose, sorridenti. E subito ci prende una infinita nostalgia per il fatto che non potremo rivederle, che ci è stato concesso quell’unico breve incontro. Chi sono? Come può il nostro cervello creare dal nulla delle persone in grado di colpirci così tanto? Sembra quasi che si sia aperto un piccolo spiraglio su di un altro mondo e solo per il tempo di un respiro ci sia concesso di vedere delle forme angeliche. Chi è che incontriamo realmente? Il ricordo di questi sogni permane vivo nel tempo, dolcissimo e struggente.

L’Albero Della Conoscenza

Liberiamoci dall’illusione del primato dell’Albero della Conoscenza. Dobbiamo davvero capire? Dobbiamo davvero conoscere? Non basta fidarsi? La conoscenza arriverà poi. Esattamente come i bambini. Prima si fidano. Credono che qualcuno li accudirà, proteggerà, nutrirà. Solo in seguito comprenderanno. Se volessero capire prima di fidarsi… morirebbero. Per questo la Fede precede la Ragione e le apre la strada.

The Dance Of Equals

They dance in circles,
and in circles of circles.
They smile each other,
and laugh together.
But, no,  I won’t join
the dance of equals.
I won’t confuse my soul
in oceans of mirrors.
My pain is mine,
I won’t hide it.
I won’t shelter in yours wax smiles.
I won’t melt in iced eyes.
My scream is loud,
it will cover the music.
I’ll spoil the dance,
and show you your eyes.
I‘ll blind you with my hidden colors
No, I won’t join the dance of equals.

© 2018 Lo Scintillio

Theme by Anders NorenUp ↑